Sci ripido – Canale del Colle Martellot (3200m)

23 Feb 2021 | Scialpinismo

Canale del Colle Martellot (3200m)

visione generale

il canale del Colle Martellot visto dal pianoro del Gias di Lei

ALPI: Graie meridionali

VALLE: Val Grande di Lanzo

LOCALITA’: Forno Alpi Graie (1219m)

ESPOSIZIONE: est, sud-est

DISLIVELLO COMPLESSIVO: 2000m di cui 450 di canale

DIFFICOLTA’: 4.3 E2/I (45°)

MATERIALE OCCORRENTE: piccozza e ramponi, casco consigliabile, scarpe da ginnastica consigliate fino al pianoro del Gias di Lei

ACCESSO:

Da Lanzo seguire le indicazioni per la Val Grande (Cantoira, Chialamberto, Groscavallo) e arrivare fino in fondo alla valle, all’ultimo paese, Forno Alpi Graie. Posteggiare l’auto nell’ampio piazzale o ancor meglio subito prima del ponte sulla Stura, dopo aver svoltato a sinistra nella strettoia in fondo all’abitato.

ITINERARIO:

Da Forno A.G. seguire il sentiero N°315 per il rifugio Daviso. Normalmente si cammina fino al vasto pianoro del Gias di Lei. Circa 550m di dislivello (1h 30’). Fin qui consigliate scarpe da ginnastica. Sul pianoro generalmente si possono calzare gli sci e si prosegue puntando all’evidentissimo canalone, naturale proseguimento del canale del Martellot, già ben visibile.

Dove il canalone si biforca si può andare dritti immettendosi nell’ampio pendio che conduce al canale oppure si può salire a destra nel caso si voglia raggiungere il rifugio. Anche se non si deve raggiungere il rifugio si può in ogni caso salire a destra portandosi poi sul filo morenico che conduce al canale. L’inizio del canale è a quota 2750m. La prima parte è caratterizzata, sulla sponda sinistra idrografica da una sorta di prua rocciosa.

Risalire il canale (che nel suo centro può presentare una profonda rigola da evitare) tenendosi sulle contropendenze di sinistra (senso di salita) fino a passare oltre alla prua rocciosa. Il canale ora piega leggermente verso sinistra con pendenze più moderate fino ad incontrare a quota 3090m la diramazione a sinistra per il Canale Nord Est del Dome Blanc du Mulinet (5.1 E3/II). Proseguire invece nell’ampio ramo principale che va via via raddrizzandosi fino ad uscire sull’esile sella del colletto.

NOTE:

Bellissimo ed estetico itinerario che conduce con percorso direttissimo nel cuore delle pareti del Mulinet. Venne sceso con gli sci per la prima volta il 17/04/2011 da Andrea Bormida e Fabio Giaccone che lo abbinarono alla diramazione di sinistra denominata Canale Nord Est del Dome Blanc du Mulinet, leggermente più difficile. Prestare attenzione alle possibile scariche dalle pareti che delimitano il canale.

Le ultime News

Torrioni del Ru – via Mahsa

Torrioni del Ru – via Mahsa

Proponiamo una nuova ed interessante via sui Torrioni del Ru, alle pendici del versante sud dell'Uja di Mondrone   Introduzione: La prima esplorazione di questa porzione di parete dei Torrioni del Ru, compresa tra le vie il "Quartino" e la via "Fantasia", era...

leggi tutto
Testa Nera della Lera (3260m)

Testa Nera della Lera (3260m)

Testa Nera del Monte Lera (3260m)   ALPI: Graie meridionali VALLE: Val di Viù LOCALITA’: Usseglio loc. Alpe Barnas (1622m) VIA: Demenza Senile APRITORI / DATA: L. Brunati, V. Cimolin, L. Droetto, L. Enrico, M. Enrico, L. Rocchietti ; 22/08/2022 ESPOSIZIONE: est...

leggi tutto
Addio

Addio

Ugo Manera, in occasione della recente rivisitazione della Via dell'Addio sulla Parete dei Titani, ci ha inviato questo bell'articolo che altro non è che un ricordo di Gian Piero Motti. La via fu aperta a pochi giorni dalla sua scomparsa e l'addio fu per Lui. il...

leggi tutto
Torre Inferiore d’Arnas (1700m)

Torre Inferiore d’Arnas (1700m)

Proponiamo il ripristino della via sulla Torre Inferiore d'Arnas nell'omonimo vallone. Autore Andrea Bosticco, già apritore dell'itinerario Quota: 1700 metri Esposizione: Sud, al sole a partire dalle ore 10.00 Periodo consigliato: da aprile ad ottobre evitando le...

leggi tutto

I Partner

CHIEDICI INFORMAZIONI

3 + 7 =