VAL GRANDE

IN VERTICALE

RADUNO

 

escursioni, arrampicate, mountain running, incontri formativi nel vallone di sea e in val grande di lanzo

Il Club Alpino Accademico Italiano, il CAI Venaria, il CAI UGET e il CAI Torino, con l’ausilio del gruppo alpinistico locale dei Rocciatori Val di Sea, presentano la terza edizione di Val Grande in Verticale.

Il raduno si svolgerà nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 settembre 2019 sul territorio della Val Grande di Lanzo ed in particolare nel Vallone di Sea.

Vie di Arrampicata

Sentieri

Ore di Preparazione

Partecipanti

il programma

  

Sabato 7 Settembre

h 9:00 > Ritrovo presso l’Albergo Savoia di Forno Alpi Graie: iscrizione al raduno e attività libera di arrampicata sulle pareti della Valle;

a partire dalle h 10:30 “Prova di arrampicata” presso la località Massi di Cantoria – frazione Balme – rivolta in particolare a bambini e ragazzi. La prova a cura del Cai di Chieri terminerà alle h 16:30. Possibilità di pranzo e merenda presso l’Osteria degli Amici di Cantoira a 5 minuti d’auto;

a partire dalle h 18:00 Ritrovo presso il ristorante “Cesarin” in località Breno di Chialamberto. h 19:00, cena conviviale;

h 21:15 Proiezione del film “DawnWall” presso il palazzetto polifunzionale di Chialamberto – località Cossiglia;

 

 

Domenica 8 Settembre

 

A partire dalle h 8:00 Ritrovo presso l’Albergo Savoia di Forno Alpi Graie:iscrizione al raduno e attività libera di arrampicata sulle paretidel Vallone di Sea;

A partire dalle h 8:00 Iscrizione alla gara di corsa vertical “Daviso in Verticale” presso l’Albergo Savoia di Forno Alpi Graie;

h 9:30 partenza della gara di corsa vertical “Daviso in Verticale”;

h 9:30 Inaugurazione del sentiero numero 309 del “Passo dell’Ometto” con partenza da Forno Alpi Grai a cura di Cai Torino, Cai Lanzo e Cai Venaria – necessaria preiscrizione;

h 16:45 premiazione della gara “Daviso in Verticale” presso Albergo Savoia di Forno A.G.;

h 17:15 > ritrovo di tutti i partecipanti al raduno –gadget e premio partecipazione;

 

Nella giornata di domenica verranno inoltre organizzati:

Un’escursione al bivacco Soardi Fassero a cura del Cai Uget – necessaria preiscrizione;

Una “Prova di arrampicata” rivolta in particolare a bambini e ragazzi, in località da definire;

Un Raduno boulder “Polvere di Stelle” presso il circuito di Balma Massiet;

Corso di “arrampicata trad” a cura della Scuola Nazionale di Alpinismo “Giusto Gervasutti” del Cai Torino – necessaria preiscrizione;

Sentieri e vie di arrampicata nel Vallone di Sea

 

In occasione dell’edizione 2017 di Val Grande in Verticale gli organizzatori hanno creato un manuale gratuito con tutte le vie e i sentieri presenti nel Vallone di Sea e in Val Grande di Lanzo.

Nota Bene: l’organizzazione declina ogni responsabilità per incidenti che si possono verificare durante l’attività, che resta sotto la responsabilità di ogni singolo climber / escursionista.

Brevi Cenni Storici sulla Val di Sea

Fin dalla fine degli anni ’60 vennero tracciate le prime vie, in particolare sul Bec di Mea, ad opera di personaggi come Gian Piero Motti e Gian Carlo Grassi che in seguito sarebbero stati i protagonisti del Nuovo Mattino nella vicina Valle Orco.

L’esplorazione di Sea iniziò invece nel 1978 e fu soprattutto grazie a G. C. Grassi e Isidoro Meneghin che vennero aperte circa 250 vie.

Si possono oggi trovare vie di stampo classico, di artificiale, con chiodatura a spit anni ’80-’90 ed infine itinerari nuovi o rivisti da un recente lavoro di rivalorizzazione che non ha però snaturato l’etica e l’impegno del luogo.

L’arrampicata è di stampo granitico ed è molto varia a seconda dei settori: si passa dalle grandi placconate, ai muri e alle fessure. Le vie raggiungono anche le 10 lunghezze e alcune risultano irripetute o mai liberate. Gli accessi alle pareti di Sea vanno dai 40’ a 1h 20’ circa.

Anche se la quota non è particolarmente elevata (1700m circa) l’ambiente è prettamente alpino. Tutte le vie di Sea richiedono una certa esperienza alpinistica e l’uso delle protezioni veloci, in certi casi anche dei chiodi. Sulle altre pareti della Val Grande si trovano invece itinerari integralmente protetti a fix.

Val Grande in Verticale, edizione 2017 e 2018

Per oltre 25 anni il Vallone di Sea, e in generale la Val Grande di Lanzo, sono stati pressoché dimenticati dai climber e dagli amanti della montagna; e questo nonostante in valle siano presenti oltre 700 vie di arrampicata su ottimo granito e una rete sentieristica di tutto rispetto in uno degli angoli più belli e selvaggi del Piemonte.

Dopo anni di abbandono il Vallone di Sea e le sue splendide pareti granitiche tornano a far parlare di sè, anche grazie a un piccolo gruppo di tenaci climber: il Gruppo Rocciatori Val di Sea.

Il Gruppo Rocciatori, con l’appoggio del Cai Torino – che si è fatto promotore della salvaguardia totale dell’ambiente incontaminato di Sea – organizzano una serata al Monte dei Cappuccini: “Il Sogno di Sea. Tra storia e Futuro“, con l’obiettivo di presentare i nuovi progetti di valorizzazione e di promozione dei sentieri e delle pareti di arrampicata del Vallone di Sea e della Val Grande di Lanzo.

Dal successo di quella prima serata nasce l’idea di organizzare un raduno di arrampicata libero del settembre 2017, per far conoscere ad un più ampio pubblico di appassionati i tesori della Val Grande – Val Grande in Verticale appunto. Nonostante il meteo sfavorevole, la prima edizione del raduno conta più di 200 i partecipanti provenienti da tutta Italia.

Anche l’edizione del settembre 2018 è un successo, con oltre 250 partecipanti e più di 160 iscritti al raduno: i numeri e l’entusiamo in Val Grande di Lanzo crescono!

CHIEDICI INFORMAZIONI

14 + 14 =