Anello Cantoira-Lities-Vrù-La Blinant-Cantoira

25 Feb 2021 | Escursionismo

Anello Cantoira-Lities-Vrù-La Blinant-Cantoira

il percorso (cartina n°110 IGC 1:25000)

ALPI: Graie Meridionali

VALLE: Val Grande di Lanzo

LOCALITA’: Cantoira, fraz. Ru (770m)

CARTOGRAFIA: IGC N°110

SENTIERO N°: 329 per Lities

ESPOSIZIONE: sud

QUOTA PARTENZA / QUOTA MASSIMA: 770m / 1299m

DISLIVELLO TOTALE: 700m circa

DIFFICOLTA’: E

ATTREZZATURA OCCORRENTE: zaino, scarponcini da escursionismo

 

ACCESSO:

Da Lanzo seguire le indicazioni per la Val Grande (Cantoira, Chialamberto, Groscavallo) e arrivare fino a Cantoira. Tale paese è molto lungo e si sviluppa sulla strada principale che è via Roma. La prima località che si incontra è Villa. Si prosegue giungendo a una piazzetta con il monumento ai caduti, si prosegue ancora sulla strada, ora più in salita, costeggiando dopo poco il muretto, sulla destra, del campo di calcio, sovrastato dalla chiesa parrocchiale. Superato il campo di calcio, prima che la strada principale faccia una curva verso sinistra, si perviene a un bivio con le indicazioni per le frazioni di Vrù e Lities. Svoltare e posteggiare nell’ampio parcheggio subito a monte (attenzione al giorno di mercato, il martedì).

il Pilone di benvenuto, all’inizio del sentiero per Lities

DESCRIZIONE ITINERARIO:

Tornare brevemente indietro verso il bivio, dove si trovano delle paline indicatrici con indicati i sentieri, e inoltrarsi in mezzo alle case passando vicino a una cappella. Lo stretto viottolo sale ripido a sinistra della chiesetta e sbuca su una strada asfaltata (via Bergognesco). Qui proseguire ancora in salita inoltrandosi nel bosco di castagni dove inizia il sentiero n°329 per Lities (1143m).

la conca di Lities vista dall’omonima Rocca

Seguire la mulattiera fino alla frazione, giungendo di fronte alla Cappella di San Grato. Qui girare a destra sulla strada asfaltata e percorrerla fino alla Cappella del Crest. Oltrepassarla e al primo tornante imboccare il sentiero a sinistra che si inoltra nel bosco (palina indicatrice) verso Vrù. Lo si segue superando prima la “carbonaia” (palina esplicativa) e quindi il colletto detto della Seitiva.

panorama sulla Valle

Si scende brevemente e con percorso a saliscendi si raggiunge un ottimo punto panoramico con panchine e tavola delle montagne. Si prosegue ancora sul sentiero fino a una strada sterrata che scende, con il suo ramo di destra, verso Vrù (1030m).

Vrù

Raggiunta la strada asfaltata si svolta a sinistra e si passa nel paese. Lo si supera e si prosegue sulla strada verso la località Rivlrin. Prima di raggiungerla si perviene a un bivio e si sale sulla strada di destra che taglia a mezza costa in direzione sud il fianco ovest della montagna.

A una curva si trova un bivio. Proseguire a sinistra e poi rimanere sempre sulla strada principale, tralasciando altre diramazioni a sinistra, fino ad immettersi sulla strada che sale da Chiamorio. In breve si sale alle bella frazione di La Blinant (1299m).

La Blinant

Per la discesa si ritorna sui propri passi fino al bivio e si prosegue in discesa sulla strada che arriva da Chiamorio. Il tracciato è piuttosto lungo e solo in alcuni tratti è possibile tagliarla ma con percorso poco agevole attraverso il bosco.

l’antica carbonaia

Arrivati in basso, ormai poco sopra le case, è possibile prendere una diramazione a destra che arriva su una mulattiera abbandonata e disturbata dai cavi di una vecchia teleferica e scendere quindi sulla strada provinciale all’altezza di Boschietto.

La Blinant, in alto la bianca chiesetta

Da qui si prosegue sulla provinciale fino a Cantoira. Qui due possibilità. La prima: arrivati in località Villa scendere per la stradina via Madonna dei Campi raggiungendo l’omonima cappella e da questa proseguire attraverso i prati su una sterrata fino al ponte. Proseguire ancora lungo la Stura, su sentiero in mezzo ai prati, fino a un secondo ponte (località Trambiè). Si sale quindi a destra arrivando di fronte al bivio Vrù-Lities. La seconda: percorrere tutta la provinciale oppure passare nelle vie interne a destra e parallele alla strada principale, passando dietro all’antica Torre della Coulomberi.

NOTE:

Un bel giro panoramico, con dislivello modesto ma lungo spostamento. Permette di visitare tre frazioni molto belle e caratteristiche. Lo si può percorrere in qualsiasi stagione, a meno che non ci sia troppa neve. L’autunno è sicuramente consigliabile per i colori e per non patire il caldo vista la bassa quota e l’esposizione meridionale. Anche l’inverno, quando i boschi sono leggermente innevati, regala degli scorci molto belli, attenzione solo alla possibile presenza di ghiaccio nel tratto di sentiero che collega Lities a Vrù. Da segnalare inoltre che a Lities è possibile visitare la casa museo “Ca’ dou Rouset” (http://www.lities.net/) e a Vrù il bellissimo presepe meccanico (https://it-it.facebook.com/groups/35639098971/). Informarsi prima circa gli orari di apertura.

Le ultime News

Gian Piero Motti

Gian Piero Motti

Nell’illustrare le Valli di Lanzo in Verticale è impossibile non dedicare un capitolo a Gian Piero Motti. E’ stato il principale protagonista della scalata in queste valli, e soprattutto nella Valle Grande, a cavallo degli anni ’60 e ’70 del secolo scorso. Di Motti si...

leggi tutto

I Partner

CHIEDICI INFORMAZIONI

8 + 3 =